Termini e Condizioni

1. APPLICABILITÀ

a) Le presenti condizioni si applicano a tutte le offerte di Conscious BV, da qui in poi chiamato "venditore", nonché a tutti gli accordi di acquisto e di vendita stipulati tra il venditore e il suo partner contrattuale, da qui in poi denominato "acquirente". b) Eventuali varianti dalle presenti condizioni generali di vendita sono applicabili solo se espressamente concordate tra il venditore e l'acquirente e se il venditore ha confermato per iscritto tali varianti all'acquirente.
c) Tutti i termini e le condizioni di acquisto dell'acquirente sono escluse dalle presenti condizioni generali di vendita, a meno che non siano state espressamente concordate per iscritto.

2. OFFERTE E ORDINI

a) Tutte le offerte del venditore, compresi i listini prezzi forniti dallo stesso, sono gratuite, a meno che non sia indicato un periodo specifico di accettazione.
b) Le offerte si basano sulle informazioni, sui prezzi e sulle retribuzioni in vigore al momento della presentazione dell'offerta. I prezzi indicati in un'offerta sono includono l'IVA, le spese di spedizione e i dazi all'importazione.
c) Se l'acquirente accetta dal venditore un'offerta libera da impegni, il venditore ha il diritto di revocare l'offerta entro cinque giorni lavorativi dall'accettazione.
d) Nel caso di un'offerta composta, non esiste alcun impegno a mantenere una parte degli articoli al prezzo proporzionale quotato per l'intera offerta.
e) Il venditore accetta solo ordini per iscritto.
f) Nel caso in cui l'acquirente intenda vendere la merce ordinata al di fuori dei Paesi Bassi, l'acquirente si impegna nei confronti del venditore, prima di effettuare l'ordine, di verificare che e a quali condizioni la merce ordinata sia legale per l'importazione, il trasporto e la vendita nel rispettivo paese. L'acquirente si impegna a recuperare dal venditore tutte le informazioni rilevanti e necessarie per tale verifica per la merce ordinata.
g) Effettuando un ordine, l'acquirente indica al venditore di aver soddisfatto il requisito della verifica del punto 2.f, e l'acquirente si impegna nei confronti del venditore ad importare, trasportare e vendere la merce ordinata solo alle leggi stabilite nel rispettivo paese.
h) Alla prima richiesta del venditore, l'acquirente dovrà dimostrare di soddisfare correttamente e integralmente le condizioni per l'importazione, il trasporto e la vendita della merce ordinata nel rispettivo paese.
i) Al momento dell'ordine, l'acquirente è tenuto a comunicare espressamente al venditore eventuali requisiti che si discostano da quelli abituali, che l'acquirente intende effettuare sui prodotti o sulla spedizione della merce
j) L'acquirente non può obbligare il venditore a ritirare la merce fornita, nel caso in cui la merce non soddisfi più i requisiti per l'importazione, il trasporto e la vendita nel rispettivo paese.

3. CONSEGNA

a) La data di consegna indicata o concordata dal venditore è una data approssimativa e non può quindi essere considerata un termine di consegna, salvo diverso accordo scritto. In caso di superamento del termine di consegna indicato, il venditore non sarà inadempiente fino a quando l'acquirente non avrà messo in mora il venditore tramite lettera raccomandata.
b) Fino a quando il venditore non è messo in mora nei confronti dell'acquirente, il venditore non è tenuto al risarcimento dei danni causati al cliente, anche se possono derivare dal fatto che la data di consegna indicata è stata superata.
c) Dal momento della consegna, la merce ordinata è a rischio e pericolo dell'acquirente.
d) Su richiesta dell'acquirente, il venditore provvederà alla spedizione della merce ordinata, che tuttavia non costituisce un obbligo per il venditore. La merce viene spedita per conto e a rischio e pericolo dell'acquirente. Nei confronti dell'acquirente, il venditore non è responsabile per la merce andata perduta o mancante, né per eventuali danni causati alla merce spedita.
e) Se la merce viene consegnata tramite imballaggi presi in prestito, l'acquirente è tenuto a restituire al venditore, a spese dell'acquirente, entro 30 giorni dal ricevimento, gli imballaggi presi in prestito, vuoti e non danneggiati.

4. PREZZO (MODIFICAZIONI)

a) I prezzi concordati al momento della conclusione del contratto si basano sulle informazioni note in quel momento e sono esclusive di imposte.
b) Se, al momento della conclusione del contratto, tra il venditore e l'acquirente dovessero sorgere circostanze che giustificano un adeguamento del prezzo concordato, il venditore ha il diritto di adeguare di conseguenza il prezzo. Salvo il caso in cui l'adeguamento del prezzo superi un aumento superiore al 10%, l'acquirente non ha il diritto di sciogliere il contratto se il venditore modifica il prezzo.
c) I fattori di costo-prezzo comprendono: i prezzi delle attrezzature, le materie prime, gli imballaggi, le merci da acquistare da terzi, le tasse, i prelievi, i tassi di nolo, i cambi di valuta, i premi assicurativi, mentre il venditore ha il diritto di addebitare costi aggiuntivi sui prezzi se sono stati proclamati provvedimenti governativi che comportano rischi commerciali non regolari.

5. CAMPIONI E MODELLI ESPOSITIVI

La fornitura da parte del venditore di un modello, un campione o un esempio espositivo è considerata dimostrata o fornita solo se è stata dimostrata o fornita a titolo indicativo: le qualità della merce da consegnare possono differire dal campione, dal modello o dall'esempio, a meno che non sia stato espressamente dichiarato che la consegna doveva avvenire conformemente al campione, al modello o al dimostrato o fornito.

6. GARANZIA E REQUISITI

a) Il venditore non fornisce alcuna garanzia per la merce consegnata e non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l'applicazione della merce consegnata, anche quando questa sia basata su raccomandazioni, consigli o informazioni fornite dal venditore o da terzi.
b) Al momento della conclusione del contratto di acquisto, l'acquirente è tenuto a comunicare espressamente al venditore eventuali requisiti che l'acquirente intende effettuare sulla merce da consegnare che si discostino da quelli abituali.
c) L'acquirente garantisce al venditore che la merce fornita sarà immagazzinata, lavorata o venduta in conformità con le norme di legge e le altre norme pertinenti.

7. MODIFICHE ALLE MERCI DA CONSEGNARE

a) Il venditore è autorizzato a consegnare merci diverse da quelle descritte nel contratto di acquisto, senza dare all'acquirente il diritto di sciogliere il contratto, se le modifiche alla merce da consegnare, l'imballaggio o la relativa documentazione sono necessarie per conformarsi alle disposizioni di legge o se le modifiche alla merce sono piccole modifiche per migliorare il prodotto.

8. FORZA MAJEURE

a) In caso di forza maggiore, il venditore ha il diritto di sospendere l'esecuzione dell'accordo fino a quando la circostanza che causa la forza maggiore non sia più presente.
b) Forza maggiore: qualsiasi causa insolita, così come circostanza, che normalmente non dovrebbe mettere a rischio il venditore. Ritardi o inadempienza da parte dei fornitori, generale carenza di materiali necessari e di altri beni necessari per la consegna, problemi di trasporto, ritardi nell'importazione della merce da consegnare, guasti aziendali, assenza prolungata per malattia, scioperi e misure governative e di controllo sono espressamente considerate come forza maggiore.
c) Se il periodo di forza maggiore dura più di 3 mesi, così come nel caso in cui si accerti che la situazione di forza maggiore sarà permanente, il venditore e l'acquirente possono prendere accordi per lo scioglimento del contratto e le relative implicazioni. d) Se il venditore ha parzialmente adempiuto ai suoi obblighi all'inizio della causa di forza maggiore, o è in grado di adempiere parzialmente ai suoi obblighi, avrà il diritto di fatturare separatamente la merce già consegnata o la parte consegnabile, e l'acquirente si impegna a pagare questa fattura come se fosse rispettiva di un accordo separato, salvo il caso in cui la merce consegnata o la parte consegnabile non abbia valore a sé stante.
e) Il venditore si riserva il diritto di appellarsi alla forza maggiore, anche quando la circostanza causale inizia dopo il momento in cui l'esecuzione del contratto avrebbe dovuto essere (parzialmente) completata dal venditore.

9. ISPEZIONI E RECLAMI

a) Al momento della consegna, e sicuramente entro 3 giorni lavorativi dal ricevimento, l'acquirente si impegna a ispezionare far ispezionare la merce acquistata, e verificare se la merce consegnata è conforme al contratto.
b) Il venditore deve essere immediatamente avvisato, tramite lettera raccomandata o e-mail, di eventuali articoli errati o incompleti e/o difetti relativi alla merce consegnata, che l'acquirente ha dichiarato al momento del ricevimento.
c) Il venditore deve inoltre essere informato per iscritto, mediante lettera raccomandata o e-mail, di eventuali difetti non visibili entro 8 giorni lavorativi dal momento in cui sono stati fatti notare e non oltre 30 giorni dal ricevimento.
d) Eventuali reclami dell'acquirente relativi alla merce consegnata che pervengano al venditore oltre i 30 giorni dal ricevimento, non saranno più trattati e gli eventuali reclami dell'acquirente saranno annullati.
e) Il controllo tempestivo e i reclami non sospendono l'obbligo dell'acquirente di acquistare e pagare la merce consegnata o da consegnare. La merce consegnata può essere restituita solo previo consenso scritto del venditore.

10. RISERVA DI PROPRIETÀ

a) La merce consegnata dal venditore sarà di proprietà del venditore fino a quando l'acquirente non avrà adempiuto a tutti i suoi obblighi derivanti dai contratti di acquisto stipulati con il venditore, nella misura in cui tali obblighi sono un corrispettivo per gli oggetti forniti o da consegnare, o per gli oggetti e/o eventuali reclami per mancato rispetto del contratto o dei contratti di acquisto da parte dell'acquirente.
b) Le merci consegnate dal venditore che, ai sensi del punto precedente, sono incluse nella riserva di proprietà, possono essere rivendute solo nell'ambito dell'ordinaria attività commerciale. L'acquirente non ha il diritto di impegnare la merce consegnata o di stabilire qualsiasi altro diritto su tale merce.
c) Se l'acquirente non adempie ai suoi obblighi, o se sussiste un fondato timore di non farlo, il venditore ha il diritto di far rimuovere la merce consegnata a cui è stata stabilita la riserva di proprietà, dall'acquirente o da terzi che trattengono la merce per l'acquirente. L'acquirente si impegna a collaborare pienamente con una penale pari al 10% dell'importo dovuto al giorno.
d) Se terzi desiderano stabilire o far valere un qualsiasi diritto sulla merce consegnata con riserva di proprietà, l'acquirente si impegna a darne comunicazione al venditore non appena ragionevolmente possibile.
e) Alla prima richiesta del venditore, l'acquirente si impegna di: - assicurare e mantenere l'assicurazione dei beni consegnati con riserva di proprietà contro incendi, esplosioni e danni causati dall'acqua e contro il furto e di fornire la polizza assicurativa al venditore per la sua ispezione;
- promettere al venditore in qualsiasi pretesa dell'acquirente nei confronti degli assicuratori per quanto riguarda la merce consegnata con riserva di proprietà, secondo le modalità descritte nell'articolo 3:239 del Codice Civile olandese;
- di impegnare al venditore i crediti che l'acquirente acquisisce nei confronti dei propri clienti nella rivendita della merce consegnata dal venditore con riserva di proprietà secondo le modalità descritte all'articolo 3:239 BW;
- contrassegnare i prodotti consegnati con riserva di proprietà come proprietà del venditore;
- cooperare in qualsiasi altro modo a tutte le misure ragionevoli che il venditore intende adottare per la protezione della sua riserva di proprietà relativa alla merce consegnata, che non ostacolano irragionevolmente l'acquirente nel normale svolgimento della sua attività commerciale.

11. RICHIESTA DI NOTIFICAZIONE

a) L'acquirente è tenuto a comunicare immediatamente e in modo completo al venditore il suo sospetto o la constatazione che l'acquirente e/o terzi sono responsabili di danni e/o qualsiasi perdita o che in futuro potrebbe causare (ulteriori) danni e/o qualsiasi danno, relativo alle modalità di consegna, causati dalla merce consegnata.
b) L'acquirente è tenuto, oltre al proprio dovere di prevenire o limitare i danni, a consentire al venditore di prevenire danni imminenti e/o qualsiasi danno o limitare i danni e/o qualsiasi perdita.
c) L'acquirente è tenuto a tenere indenne il venditore da qualsiasi rivendicazione di terzi in relazione ai danni causati dalla merce consegnata.

12. RESPONSABILITÀ

a) Nei confronti dell'acquirente, il venditore non risponde dei danni (diretti o indiretti) e/o di qualsiasi danno derivante dalla merce consegnata dal venditore, salvo il caso in cui tali danni siano stati causati per dolo o colpa grave del venditore.
b) Il venditore non risponde in nessun caso a danni sotto forma di perdita di fatturato, perdita di affari e/o altri danni conseguenti.
c) Qualora, in conformità a quanto previsto dalle precedenti sezioni del presente articolo, risulti che il danno causato e/o l'eventuale perdita debba essere a carico del venditore, la responsabilità totale del venditore sarà limitata, secondo criteri ragionevoli ed equi, all'importo proporzionale all'importo pattuito per la merce consegnata e non potrà superare il prezzo concordato.
d) Se il venditore deve essere ritenuto responsabile da un terzo per danni e/o qualsiasi perdita di cui non è responsabile in virtù del presente accordo con l'acquirente e/o delle presenti condizioni generali di contratto, l'acquirente indennizzerà integralmente il venditore e risarcirà tutto ciò che egli è tenuto a pagare a tale terzo.
e) L'onere della prova in relazione a qualsiasi presunta responsabilità del venditore incombe all'acquirente e deve essere accettato dall'acquirente.

13. PAGAMENTO

a) L'acquirente deve saldare in anticipo i pagamenti per gli ordini al venditore. Nel caso in cui il venditore consente all'acquirente di acquistare in acconto, l'acquirente deve saldare le fatture che riceve dal venditore entro 10 giorni, senza alcuna detrazione o sospensione a causa di presunta inadempienza, salvo diverso accordo.
b) In caso di inadempienza, liquidazione, fallimento o moratoria dell'acquirente, i suoi obblighi (di pagamento) saranno pagabili su richiesta. Inoltre, gli obblighi (di pagamento) del cliente saranno pagabili su richiesta nel caso in cui il venditore venga a conoscenza di circostanze che gli forniscano fondati motivi per ritenere che il cliente non potrà (o sarà in grado di) adempiere ai suoi impegni (di pagamento)
c) I pagamenti devono essere effettuati in valuta olandese tramite bonifico bancario su un conto bancario indicato dal venditore. In caso di pagamento in contanti, l'acquirente deve assicurarsi che il venditore rilasci una ricevuta. Eventuali costi relativi al pagamento (metodo di pagamento) da parte dell'acquirente sono a carico dell'acquirente.
d) In caso di superamento del termine di pagamento indicato di 10 giorni, l'acquirente è tenuto a corrispondere al venditore gli interessi di messa in mora con un minimo dell'1% mensile sull'importo dovuto - senza alcuna comunicazione di messa in mora - dalla data di scadenza fino al giorno del pagamento, mentre gli interessi di una parte del mese sono calcolati come mese intero.
e) All'acquirente sono dovute anche le spese non legali a partire dalla data di scadenza, che ammontano al 15% dell'importo principale. Tuttavia, se il venditore è in grado di dimostrare di aver sostenuto spese più elevate, comprese le spese legali, che rientrano in motivi ragionevoli, allora tali spese dovranno essere pagate anche dall'acquirente.
f) Nei confronti del venditore, l'acquirente è in tutti i casi debitore delle spese giudiziarie che il venditore ha sostenuto, a condizione che queste non siano irragionevolmente elevate, se il venditore e l'acquirente stanno conducendo un'azione legale in relazione ad un accordo al quale si applicano le presenti condizioni generali di contratto, e un'ordinanza del tribunale è diventata definitiva, in cui il tribunale ha interamente o prevalentemente deciso contro l'acquirente.
g) I pagamenti effettuati dall'acquirente dovranno prima di tutto regolare gli interessi e le spese sostenute e successivamente le più lunghe fatture insolute, anche se l'acquirente dichiara che il pagamento è relativo ad una fattura successiva.

14. SICUREZZA

a) Il venditore ha il diritto di esigere dall'acquirente una garanzia al momento della conclusione del contratto o dopo la conclusione del contratto, prima di ulteriori prestazioni, l'adempimento dei suoi obblighi (attuali e futuri) nei confronti del venditore entro un termine ragionevole.
b) L'acquirente è tenuto in qualsiasi momento a fornire garanzie in caso di fallimento, moratoria, chiusura o liquidazione della sua attività o per il fatto che l'acquirente perde il controllo di tutto o parte del suo capitale a causa di pignoramenti o altro.

15. Diritto di sospensione

a) Nel caso in cui l'acquirente non adempia ai propri obblighi nei confronti del venditore, il venditore ha il diritto, senza preavviso, di sospendere l'esecuzione dell'accordo fino a che l'acquirente non abbia adempiuto ai propri obblighi.
b) Il diritto del venditore di sospendere l'esecuzione del contratto è valido anche nel caso in cui il venditore venga a conoscenza di circostanze che facciano ritenere, in modo fondato, che l'acquirente non adempirà ai propri obblighi nei confronti del venditore.

16. CONCLUSIONE DELL'ACCORDO

a) Nel caso in cui l'acquirente non rispetti l'accordo, il venditore ha il diritto di eseguire lo scioglimento parziale o totale dell'accordo attraverso una dichiarazione scritta a tal fine o un'ordinanza del tribunale.
b) In caso di scioglimento parziale o totale del contratto, l'acquirente si impegna a risarcire gli interessi contrattuali positivi del venditore.
c) Nei confronti dell'acquirente, il venditore non è tenuto a risarcire i danni derivanti da tale risoluzione parziale o totale del contratto, pur avvalendosi legalmente del suo diritto di procedere allo scioglimento parziale o totale del contratto.
d) Nel caso in cui si verifichino circostanze relative alla merce da consegnare o alle persone e/o ai materiali che il venditore utilizza o usa abitualmente per l'esecuzione del contratto, tali che l'esecuzione del contratto diventa impossibile o difficile e/o costosa in misura tale che il rispetto del contratto non può più essere richiesto per motivi ragionevoli, il venditore è autorizzato a sciogliere il contratto.

17. CONFIDENZIALITÀ

a) Fatti salvi gli obblighi di legge nei confronti dell'acquirente, non gli è consentito divulgare a terzi informazioni riservate riguardanti il venditore o il rapporto commerciale tra l'acquirente e il venditore.

18. RACCOMANDAZIONE

a) L'acquirente non è autorizzato a raccomandare la merce in modo non conforme alle disposizioni di legge, al tipo di merce consegnata o al metodo di raccomandazione normalmente utilizzato dal venditore.
b) L'acquirente non è autorizzato a fornire una garanzia a terzi per quanto riguarda l'applicazione o uso della merce consegnata, anche se questa non si basa su raccomandazioni, consigli o informazioni fornite dal venditore o da terzi.
c) All'atto della vendita e della promozione della merce consegnata, l'acquirente può utilizzare il materiale di vendita fornito dal venditore. Il materiale di vendita fornito sarà comunque di proprietà del venditore.
d) Il venditore si riserva espressamente il diritto d'autore sul materiale di vendita fornito. L'acquirente non è autorizzato ad apportare modifiche al materiale di vendita.
e) Nel caso in cui l'acquirente intenda raccomandare la merce consegnata tramite materiale di vendita prodotto da lui stesso o da terzi su sua istruzione, l'acquirente è autorizzato a farlo solo con il consenso scritto del venditore.

19. SETTIMENTO DELLE SPESE

a) In deroga alle norme di legge per la competenza del tribunale civile, qualsiasi controversia tra l'acquirente e il venditore, se il tribunale è competente, deve essere risolta dal tribunale di Amsterdam. Il venditore è comunque autorizzato a citare l'acquirente davanti al tribunale competente ai sensi della legge o del trattato internazionale applicabile.

20. LEGGI APPLICABILI

a) Il diritto olandese si applica a qualsiasi accordo tra il venditore e l'acquirente.

21. MODIFICHE AI TERMINI E CONDIZIONI

a) Il venditore è autorizzato a modificare i presenti termini e condizioni. Tali modifiche saranno in effettive dal momento in cui si annuncia una entrata in vigore. Il venditore deve inoltrare tempestivamente all'acquirente i termini e le condizioni modificate. Se non è stata annunciata alcuna data di entrata in vigore, le modifiche nei confronti dell'acquirente hanno effetto dal momento in cui le modifiche sono state notificate all'acquirente.